L’amore non basta, serve tanta pazienza per crescere un bambino

ommm

Se vuoi essere un papà e vuoi sopravvivere alla quotidianità devi avere una buona dose di pazienza e autocontrollo, non basta essere innamorati dei propri figli, a volte ci mettono a dura prova.

La pazienza è necessaria in ogni momento della giornata anche quando meno te lo aspetti e sbassi la guardia, non farlo mai, lui lo sente!

Pazienza quando lo vesti
Da piccolo puoi mettergli ogni cosa, facendogli fare contorsioni che tu non potresti mai fare, quando cresce inizia ad avere i suoi gusti e scegliere lui se mettere o meno una cosa.

Pazienza quando mangia
A volte gioca con il cibo, gioca con l’acqua, tira il cibo che non gli va, non vuole mangiare, non vuole smettere di mangiare, vuole assaggiare tutto anche se sa che non gli piace.

Pazienza quando si gioca
Più cresce più c’è la possibilità di prendere mentre giochi  (involontariamente?) schiaffi, calci, pestoni, tirata di capelli, buffetti vari, e anche se piccoli, il mio bimbo ha 18 mesi, hanno una forza incredibile, quindi fanno proprio male.

Pazienza quando vuole vedere la tv
Guardo gli stessi cartoni animati per 100 volte che potrei abbassare il volume e doppiarlo io.

Pazienza quando vuole sentire la musica
Accende lo stereo e rimettere a ruota, da solo la stessa identica canzone dello zecchino d’oro e ogni volta la balla come un matto.

Pazienza quando lo cambi
Sgambetta, gioca con i piedini, gioca con il pisellino (gli ripeto sempre che avrà tempo), rende il cambio del pannolino più delicato e difficile.

Pazienza quando lo porti a spasso
Non ha paura di nulla quindi tocca tutto e tutti oggetti, piante, esseri viventi alcuni non consenzienti.

Pazienza quando non vuole andare a dormire
Si mette in piedi nella culla e chiama: mamma, papà, nonna, nonno, tata, grrrr(dinosauro), bou bou(cane), bampa,(Palla) cercando di capire se loro sono svegli o dormono e devi convincerlo che dormono tutti a parte tu è lui.

Pazienza quando si sveglia di notte
Ha fame, sonno, paura, doloretti, voglia di coccole, varie ed eventuali.

Prima di avere un figlio consiglio un corso di yoga o di autodifesa, per poter viver bene.

2 comments

  1. Mammaalcubo   •  

    Hai inquadrato bene la questione, e mi sembra che ti sei costruito la giusta calma zen. Preparati però per il giro di boa dei due-tre anni, lì di pazienza ne serve ancora di più, a tonnellate.
    Se ti va di fare un giro da me, ho creato la sezione #noncelapossofare per dare libero sfogo ai momenti più grigi :-) A breve farò anche un loghino.
    A proposito, cosa usi tu per fare i disegni? Sono proprio carini!

    • Alessandro Giammaria   •     Autore

      Si mi sono accorto che ogni giorno lui cambia e quindi quello che oggi funziona domani non funziona più. Ogni conquista fatta è solo apparenza :).
      Mi faccio un giro volentieri sulla sezione del tuo sito.
      Le illustrazioni le faccio io con illustrator, è uno strumento che uso per lavoro.
      A presto
      Ale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>