E’ un buongiorno perchè ogni mattina posso abbracciare i miei bimbi

Sveglia alle 6:30 stavolta ci ha pensato Anna che non ne voleva sapere di dormire la principessa della notte.

Alle 8 sento che Damiano mi chiama dalla sua camera, sveglio seduto sul letto aspettando che papà gli metta la scarpe.
Sceglie le scarpe che vuole mettersi e veniamo in salotto.

Da qualche giorno il seggiolone è diventato territorio di Anna e Damiano da bravo bambino grande è salito di grado e siede sulla sedia come mamma è papà.
Lo faccio sedere li e gli chiedo cosa vuole per colazione, come spesso accade appena sveglio non ha fame. Damiano è come la mamma lento a carburare appena sveglio.

Quindi stà li a ciucciarsi le due dita come fa da quando aveva pochi giorni. Poi scende mi sale in collo, sta li accoccolato abbracciandomi per qualche minuto e io me lo godo tutto il mio piccolo principino, sembrano cosi piccoli e cosi grandi.

Il tempo corre cosi velocemente che sembra gia un ometto e ha quasi 3 anni.

Mi guarda con gli occhioni sonnolenti e con il suo modo di parlare anche da interpretare mi fa: “papà vì” indicando il tappetone con i suoi giocattoli.

Lo metto giù e lo guardo mentre gioca tranquillo, chiacchiera con i suoi giocattoli e sorride.
E’ un buongiorno anche se c’è tanta stanchezza, è un buongiorno anche se la vita è davvero complicata, è un buongiorno finchè ogni mattina posso abbracciare i miei due piccoli bimbi.

E’ un buongiorno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>